Le associazioni di Baggio

pubblicato il .

Con Giorgio Gori siamo stati nel quartiere di Baggio, in un bene confiscato alle mafie che oggi ospita l’associazione Il Balzo che aiuta minori e disabili.
Un bell'incontro con le associazioni del Municipio 7, che mostrano un tessuto vivo e vitale che in Regione Lombardia renderemo protagonista e delle cui idee faremo tesoro.

La Città della Salute e della Ricerca

pubblicato il .

La vicenda della Città della Salute e della Ricerca racconta molto di cos’è il PD e come intendiamo la buona politica e la buona amministrazione.
Raccontare la storia della Città della Salute vuol dire, quindi, raccontare la storia di un partito che continua a pensare al futuro. Questa, infatti, è proprio la vicenda di una testarda volontà da parte delle amministrazioni comunali sestesi - quando sono state guidate dal centrosinistra - di costruire un progetto di sviluppo per dare futuro alla città dal punto di vista economico e sociale e la possibilità di diventare un punto di alta innovazione.
Quella per la Città della Salute, quindi, è una battaglia che viene da lontano, iniziata dai sindaci Bassoli e Oldrini e portata avanti da Monica Chittò e in Regione da Sara Valmaggi.
Nel corso di questi anni si sono dovuti superare molti ostacoli. Sul fronte sanitario, ad esempio, non sono state poche le resistenze di fronte alla volontà di costruire un polo che metteva in discussione la collocazione di altre due importanti strutture su cui c’erano appetiti diffusi nell’area metropolitana di Milano.

L'importanza del progetto della Città della Salute

pubblicato il .

A Sesto San Giovanni, in una sala pienissima, abbiamo discusso della Città della Salute.
Un progetto per il futuro della nostra metropoli che, insieme allo Human Technopole, disegna la sua vocazione futura.
Noi pensiamo al domani è a costruire opportunità, a fare della grande Milano un punto di riferimento mondiale per la ricerca, la salute, le tecnologie per vivere meglio, l’alimentazione per vivere di più.
Questa è la buona politica, quella che pensa al futuro, alle prossime generazioni, a ciò che si lascia e non a ciò che si può prendere nel contingente.
È quella della Città della Salute è stata fino ad ora una storia esemplare per come si sono fatte le bonifiche, per l’applicazione dei protocolli di legalità pensati per Expo e la capacità di coinvolgere capitali privati per finanziare una grande opera di interesse pubblico.

Impegno per ridurre la domanda e l'offerta di gioco

pubblicato il .

Intervista di Giampiero Moncada pubblicata dal sito Moncada Talk.

Il gioco d’azzardo andrebbe vietato del tutto?
Penso che vietare il gioco d’azzardo sarebbe un errore che favorirebbe la criminalità. Ma è necessaria una legge di riordino che diminuisca domanda e offerta e preveda l’uso di macchine da gioco con premi in denaro solo in sale dedicate.
Ci sono giochi più pericolosi di altri? Quali?
Credo che slot e vlt siano i più pericolosi. I tempi di gioco creano assuefazione se non dipendenza.
Chi dovrebbe stabilire le regole sulle attività di gioco d’azzardo?
Penso serva una legge di riordino che mantenga allo Stato la riserva sul gioco ma consenta a regioni e comuni di intervenire su distribuzione territoriale e orari garantendo le quote che vengono assegnate.
Qual è il metodo più efficace per prevenire la ludopatia?
Togliere le awp dagli esercizi pubblici non dedicati al gioco e regolamentare ulteriormente in senso restrittivo la pubblicità.
Qual è il metodo più efficace per curare la ludopatia?
Far funzionare i servizi dedicati a curare le dipendenze.