Piano casa rinviato, ma l’emergenza continua...

pubblicato il .

Dopo l’annuncio a inizio settimana di un piano casa già pronto e confezionato, la Giunta regionale ha deciso di rinviare l’approvazione in Giunta alla prossima seduta del 3 giugno. Un rinvio, dopo la dichiarazione di Formigoni e dell’assessore leghista Davide Boni di voler anticipare in Lombardia il piano governativo, anch’esso rinviato più volte negli ultimi mesi, che si sarebbe scontrato con le frizioni interne al centrodestra.

Franco Mirabelli, ancora una volta, solleva alcune perplessità: “In attesa di vedere un testo definitivo – dichiara - sottolineiamo due cose: non abbiamo nulla in contrario a provvedimenti che permettano di rilanciare attività economiche tanto importanti come il settore dell’edilizia, a patto che non si produca ulteriore consumo di suolo e si incentivi l’adeguamento delle costruzioni esistenti e future alle più moderne tecniche di risparmio e di efficienza energetica. Secondo, insistiamo sulla necessità di non prendere in giro le tante persone che chiedono alla Regione e al Governo di garantire abitazioni a costi accessibili. Ci auguriamo - conclude - che la Giunta apra sul tema della casa un confronto serio con i soggetti interessati per produrre un provvedimento utile ed efficace e per sanare le inefficienze e le mancanze della Regione nei confronti dell’emergenza abitativa”.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive