Gli atti per cambiare l'Europa

pubblicato il .

Intervento svolto durante l'audizione in 14° Commissione del Senato (Politiche dell'Unione Europea) del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega per gli affari europei, Sandro Gozi, sull'affare assegnato n. 674 (le priorità dell'Unione europea per il 2016).

Sandro Gozi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega per gli affari europei, in audizione nella 14° Commissione del Senato (Politiche dell’Unione Europea) - video - ha fatto una relazione in cui le priorità che ha indicato, al di là dell’importanza e della centralità delle questioni, confermano la scelta del Governo di andare concretamente sulla strada della discontinuità e del cambiamento nel lavoro delle diverse istituzioni europee al fine di superare l’ordinaria amministrazione e affrontare i temi decisivi con coraggio.
I temi che stiamo affrontando - che vanno dall’unione bancaria, alla questione dell’immigrazione e questioni che portano con sé anche la riflessione sul referendum britannico - comportano questa necessità e mi pare che sia importante che il Governo vada avanti su tutto ciò così come è importante che tutti i documenti su cui stiamo lavorando (sia quello della Commissione che quello dei Presidenti) vadano nella stessa direzione.
In merito a tutto ciò, ho posto al Sottosegretario Gozi tre questioni:
1) Vorrei capire se il Governo non pensi sia utile definire un’azione prioritaria anche sulla questione dell’ambiente e dell’economia circolare, sapendo che le Regioni hanno posto questi temi come una priorità.
2) Forse c’è un deficit riguardo agli investimenti sulle infrastrutture e in particolare sul trasporto, e mi pare che questo sia complessivamente in tutti i documenti (cosa tra l’altro che non è coerente con la valutazione generale e gli obiettivi complessivi di cambiamento dell’Europa che ci si prefigge).
3) Infine, c’è il tema di un rapporto più forte tra le decisioni e le scelte europee e i Parlamenti nazionali come modo per superare la distanza dai cittadini su cui credo che sia utile che si esprima il Governo con determinazione, come lo fa nel suo documento riguardante il rapporto con i Parlamenti.

Video dell'audzione»


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive