Dopo i numeri verità del Def ricomincia la campagna elettorale

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold.

Io sono molto preoccupato: mi pare che il DEF abbia fatto un’operazione verità che è durata lo spazio di mezza giornata perché poi si è ricominciato con la propaganda e la campagna elettorale.
L’operazione verità è che le previsioni di crescita dell’1% fatte nella Legge di Bilancio dello scorso anno si sono rivelate sbagliate perché in realtà è dello 0,2%.
Questo vuol dire che ci saranno tre o quattro miliardi in meno di entrate nelle casse dello Stato per soldi che sono già stati spesi.
Lo spread è stato di 100 punti sopra la media per tutta la durata di quest’ultimo anno e questo significa un aggravio ulteriore dei costi.

Flat tax? Solo promesse

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24 (video).

Il Def è una parentesi di verità nella campagna elettorale permanente del governo di Lega-M5s.
Sancisce che la crescita non sarà dell’1%, ma dello 0,2% e che mancano 23 miliardi per evitare l’aumento dell’Iva e anche la perdita di detrazioni importanti per i cittadini.
La flat tax? Costa almeno 15 miliardi.
Quindi il governo deve dirci dove troverà quasi 40 miliardi.
Vanno avanti con promesse irrealistiche ma metteranno le mani nelle tasche degli italiani, per forza.

Video dell'intervento»

M5S pensi alla trasparenza della piattaforma Rousseau

pubblicato il .

Le accuse di Casaleggio al Garante della privacy sono l’unico vero e grave attacco politico in una vicenda che dimostra quello che da tempo il Pd e tanti altri denunciano: la scarsa trasparenza, la totale opacità della piattaforma Rousseau che non riesce o non vuole proteggere la sicurezza dei cittadini che si iscrivono.
Alla faccia della legalità sempre declamata dal M5S.
L’authority aveva da tempo ammonito sui rischi, tanto che ieri lo stesso Casaleggio aveva affermato di aver recepito i richiami.
Oggi si scaglia contro il Garante. Sarebbe meglio che forze politiche che oggi governano il Paese la smettessero di attaccare le istituzioni terze che sono state fatte a garanzia della legalità e di tutti i cittadini, anche di quelli che credono nel movimento grillino.

La situazione economica è molto preoccupante

pubblicato il .

Intervento a TgCom24 (video).

Dubito che la crescita possa arrivare dai prossimi provvedimenti del Governo.
Siamo molto preoccupati per la situazione economica del Paese e, in particolare, il dato dell’occupazione preoccupa moltissimo. È scesa l’occupazione sia a tempo determinato che a tempo indeterminato, quindi, anche la politica del Governo sul lavoro – con il “Decreto Dignità” – non ha prodotto gli effetti sperati.
Mi domando dove si possono trovare le risorse per gli investimenti rispetto ai decreti che si stanno per fare.
Dove sono le risorse per gli investimenti?
Questo Governo ha fatto un bilancio che aveva una previsione di crescita dell’1% e siamo in recessione, che significa soldi in meno.
Penso che si siano fatte scelte sbagliate con il reddito di cittadinanza e quota 100. Si sarebbero potute fare scelte diverse; ad esempio si sarebbe potuto farsi carico della questione sociale potenziando e finanziando maggiormente il reddito di inclusione e si sarebbero poi potute spostare risorse.