La politica economica del Governo giallo-verde è senza capo né coda

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold (video).

Il Governo giallo-verde sta proponendo al Paese una politica economica che non ha né capo né coda e i danni che possono derivare per noi da eventuali sanzioni europee e da una apertura di un processo di infrazione da parte dell'Europa sono enormi.
In ogni caso, al di là dell'Europa, la manovra economica non va bene perché è evidente che non produce crescita: è fatta per venire incontro a promesse elettorali campate in aria, per cui già dall'inizio si sapeva che non c'erano risorse.
Se ora venisse proposto un ulteriore rinvio di reddito di cittadinanza e quota 100 per rispettare i parametri europei, sarebbe la conferma che la manovra è stata costruita su promesse elettorali che poi chi è al Governo non è in grado di mantenere.
Inoltre, il fatto che dalla maggioranza facciano sapere, improvvisamente, che si può riaprire sulle cifre del deficit, conferma che stanno navigando a vista.
Avremmo bisogno di una politica economica che definisce una prospettiva per il Paese e, invece, prendiamo atto che questo non c’è.

Molto clamore sulle inchieste riguardanti le ONG ma fino ad ora pochi fatti

pubblicato il .

Gettare materiale sanitario usato per curare le persone salvate dal mare è un errore ed è un reato. Ma dare a questa vicenda una visibilità e una attenzione raramente riservata a chi traffica rifiuti di ogni tipo via mare e via terra è davvero incomprensibile.
Dopo aver indagato per anni le ONG senza mai poter dimostrare le accuse di connivenza con gli scafisti, adesso ci si accanisce e ci si concentra - con tanto di filmati - sullo smaltimento dei rifiuti per continuare a screditare chi ha lavorato e lavora per salvare vite.
Ovviamente riscuotendo applausi e approvazione da Salvini.
Spero nei prossimi giorni emergano fatti ben più gravi che giustifichino ciò che è successo oggi se no saremmo di fronte ad una vera e propria persecuzione!

La manovra non va bene per l'Italia

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold.

Ritengo che la manovra del Governo non vada bene ma non perché non piace all’Europa: il problema è che si tratta di una manovra che non va bene per l’Italia, come si vede anche da quanto è già costata ai cittadini. Abbiamo già perso 8 miliardi per lo spread. L’Italia sta chiedendo soldi per poter andare avanti con le misure contenute in questa manovra in debito ma chi presta le risorse non si fida di noi e, quindi, aumentano gli interessi.
Oltretutto, non solo non si fidano gli investitori internazionali che devono prestare i soldi all’Italia ma non si fidano più neanche le nostre aziende, come dimostrano i dati Istat e come ha ribadito anche ieri il Presidente di Assolombarda Bonomi: stanno diminuendo del 25% gli ordinativi e si sta riducendo l’occupazione anche al Nord perché le aziende stanno disinvestendo.
Vedremo presto l’impatto che tutto questo avrà sul Paese.

Serve più formazione professionale e il Governo toglie i fondi all'alternanza scuola lavoro

pubblicato il .

Intervento in tv a 7Gold

Ogni volta che incontriamo gli imprenditori e le aziende del Nord ci dicono che ci sarebbe bisogno di un sistema più simile a quello tedesco per agevolare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro (cioè in cui i ragazzi impiegano metà del tempo a scuola e metà in azienda) perché si fatica a trovare personale formato adeguatamente e, di conseguenza, devono farsi loro carico della formazione.
Questa è la lettura del Nord del Paese e, invece, il Governo giallo-verde decide addirittura di togliere le risorse per consentire l'alternanza scuola-lavoro!