Fine d'anno di guai per M5S che doveva rivoltare l'Italia

pubblicato il .

Fine d'anno di guai per il M5S, che doveva aprire il Parlamento come una scatoletta di sardine. Dopo la recente espulsione della senatrice Serenella Fuksia, ultima di altri 36 senatori e deputati cacciati dai gruppi parlamentari, arriva oggi l'espulsione del sindaco di Gela, che si va ad aggiungere ai guai a Venaria Reale, all'inquisito per voto di scambio a Quarto in Campania, al caos rifiuti a Livorno. Niente male per chi voleva rivoltare l'Italia e invece viene rivoltato dalla dura realtà. Attendiamo con ansia un commento del Grillo nazionale.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive