Nessuno è al di sopra della legge

pubblicato il .

Intervento a Telenova.

Faccio fatica a capire come si possa pensare di affrontare il tema del Governo dell’immigrazione tenendo le persone in mare o sgomberando gli immigrati già integrati dai Cara, come è avvenuto a Castelnuovo.
Siamo ad un livello di disumanità che non capisco.
Persone che lavoravano e studiavano nel Cara di Castelnuovo sono state messe fuori in nome delle norme del “decreto sicurezza” perché, con la nuova legge, non sono più riconosciute le ragioni del permesso umanitario in loro possesso.
Lo sapevamo che sarebbe successo. Ma le persone mandate in strada renderanno il Paese più sicuro?
Cosa cambia se le 47 persone salvate in mare dalla nave Sea Watch, invece che restare al freddo su una barca, vengono fatte sbarcare?
Queste scelte sono fatte per dare dei messaggi.
Non c'è la volontà di governare l’immigrazione ma l’idea di fare un po’ di propaganda unita all’illusione che facendo vedere che si fanno soffrire le persone, chi si trova nei lager in Libia decida di non partire.
E' una linea politica disumana.
 
Rispetto all'inchiesta della Procura di Catania che riguarda il Ministro degli Interno, la giunta delle immunità non si è ancora riunita e non si sono visti ancora gli atti, in ogni caso, in Senato potremo solo valutare se c’è un fumus persecutionis nei confronti di Salvini o no. Non spetta ai senatori giudicare se Salvini è colpevole o innocente.
Nella precedente legislatura, ogni Ministro anche solo sfiorato da un’inchiesta giornalistica, neanche della magistratura, subiva una richiesta di dimissioni immediate da M5S e Lega, ora queste forze sono diventate garantiste.
Io penso che Salvini abbia fatto una cosa orribile ma non so se sia reato e comunque il centrosinistra deve battere Salvini politicamente.
Rimane il fatto che non c’è nessuno al di sopra della legge.
Colpisce che il Ministro degli Interni continui a dire che se i magistrati lo accusano compiono una sorta di reato di lesa maestà perché questo mette in discussione un fondamento della democrazia, che è quello dell’equilibrio tra i poteri.
Non esiste nessuno sopra la legge.
In democrazia non funziona che ci sia un capo e, in nome del fatto che farebbe il bene del popolo, può fare ciò che vuole.
Salvini è molto abile ad utilizzare questa inchiesta su di lui per fare ciò che gli viene meglio, cioè scatenare le tifoserie ma i problemi degli italiani sono altri.
Se riuscissimo a smettere di parlare di Salvini o di inseguire le dichiarazioni dei vari esponenti della maggioranza ma parlassimo, ad esempio, del presunto decretone che dovrebbe contenere il reddito di cittadinanza, per gli italiani sarebbe meglio.




Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive