Nel Decreto Dignità non c'è nessuna delle promesse elettorali di M5S e Lega

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold.

Nel Decreto Dignità non c'è nessuna delle promesse che M5S e Lega hanno fatto agli italiani. Oltretutto, il Decreto Dignità tanto sbandierato da settimane ancora non si vede ed è l'unico provvedimento prodotto dal nuovo Governo in 3 mesi.
Se l'obiettivo del Decreto Dignità è la lotta alla precarietà, pare che non si risolva il problema perché ci sono solo alcuni interventi spot. Tra questi, oltretutto, c’è anche la reintroduzione dei voucher che, a voler guardare, va in senso opposto alla riduzione della precarietà.
L’altro obiettivo che si erano posti era quello di superare il Jobs Act, che viene citato in continuazione come un simulacro anche a sproposito ma, se il problema è dare stabilità al lavoro, il Decreto Dignità non sfiora neanche il Jobs Act.
Per dare stabilità al lavoro, il tema è di introdurre sistemi che consentano di premiare chi garantisce il lavoro stabile ma per farlo ci vogliono le coperture.
In ogni caso, valuteremo il Decreto Dignità quando sapremo cosa c'è scritto. Ieri abbiamo visto un'anticipazione e nella scheda tecnica preparata dagli Uffici Legislativi di Camera e Senato c'è scritto che questa riforma produrrà posti di lavoro in meno nei prossimi anni.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive