Unioni civili non hanno niente a che vedere con utero in affitto

pubblicato il .

Un gruppo di senatori di vari gruppi ha presentato un ddl per regolamentare in Italia la gestazione per altri, associando tale argomento al testo sulle unioni civili attualmente in discussione in commissione Giustizia.
E' universalmente noto che tale pratica di procreazione assistita è vietata in Italia dalla legge 40, e rimarrà vietata poiché nulla ha a che fare con le unioni civili, né tantomeno sono previste modifiche di tale norma nel testo che stiamo discutendo in Senato.
Leggo poi che si considera una prossima calendarizzazione del ddl sulle unioni civili una provocazione.
Mi sembrano atti e dichiarazioni sinceramente fuori luogo e mi auguro che tutti in Parlamento, pur nelle legittime differenze, contribuiscano a creare il giusto clima per una discussione importante e necessaria, che il Paese si aspetta, sulle unioni civili.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive