Il nostro voto per rafforzare Consip; l'Aula del Senato non è la magistratura

pubblicato il .

Intervento in Senato in dichiarazione di voto per il PD sulle mozioni riguardanti le vicende di Consip (video).

Il Gruppo del Partito Democratico voterà a favore della mozione della maggioranza e del dispositivo della mozione a prima firma del senatore Augello, così come riformulato nel corso della discussione.
Come ha già detto il senatore Zanda, riteniamo che questa discussione sia nata in un quadro molto diverso da quello determinato ora dalle dimissioni del Consiglio di Amministrazione di Consip. Quello della messa in discussione dei vertici di Consip era ed è il senso di molte delle mozioni presentate oggi. Per questo motivo, non le voteremo, in quanto pensiamo che non abbiano più ragion d'essere, essendo superate dai fatti.
Come già detto, voteremo invece a favore della mozione di maggioranza a prima firma dei senatori Zanda, Mancuso e Zeller, e del dispositivo della mozione a prima firma del senatore Augello.

Ordine del Giorno sullo split payment

pubblicato il .

Ordine del Giorno n. G/2853/4/5 (testo 2) al DDL n. 2853 presentato a mia prima firma e accolto in Senato:

Il Senato,
esaminato il decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo (A.S. 2853);

premesso che:

l'articolo 1 del decreto legge in esame interviene sulla disciplina dello split payment di cui all'articolo 17-ter del DPR 26 ottobre 1972, n. 633, concernente le modalità di assolvimento dell'IVA sulle forniture effettuate nei confronti della Pubblica Amministrazione, prevedendo l'estensione dell'ambito soggettivo di applicazione del meccanismo, per le fatture emesse dal 1º luglio 2017, anche nei confronti di società controllate;

Aggregazione del Comune di Torre de' Busi alla Provincia di Bergamo

pubblicato il .

Intervento in Senato in dichiarazione di voto a nome del Gruppo del Partito Democratico sul Disegno di Legge di Modifica al decreto legislativo 6 marzo 1992, n. 250, e aggregazione del Comune di Torre de' Busi alla Provincia di Bergamo, ai sensi dell'articolo 133, primo comma, della Costituzione.

Confermo il voto favorevole del Gruppo del Partito Democratico sul provvedimento in esame, che abbiamo condiviso in Regione Lombardia e continuiamo a condividere.
Mi pare, infatti, evidente che di fronte ad una volontà popolare che si è esplicitata più volte - prima con un referendum e, recentemente, con la raccolta delle firme della maggioranza degli elettori (uno sforzo che dimostra una significativa volontà popolare) - il nostro voto non possa essere altro che favorevole.

Video dell'intervento»

La riforma del settore dei giochi va portata avanti

pubblicato il .

Intervento in Commissione Finanze e Tesoro del Senato durante l'audizione del Sottosegretario Baretta in materia di regolamentazione dei giochi (video).

Credo che il Parlamento debba riconoscere il lavoro che è stato fatto in questo anno e mezzo sul settore giochi. La Legge di Stabilità del 2015, infatti, ha avviato il percorso che ha dato alla Conferenza Stato-Regioni il mandato di trovare un accordo e, rispetto al punto di partenza, oggi si arriva ad un documento molto più approfondito, concreto ed efficace rispetto agli obiettivi che ci si era dati, cioè la riduzione della domanda e dell’offerta di gioco.
I dati contenuti nel documento presentato alla Commissione Finanze dal Sottosegretario Baretta parlano chiaramente di una riduzione drastica dei luoghi in cui si può giocare e delle macchine da gioco e anche di una riduzione quasi completa dei giochi negli esercizi commerciali generalisti.
Questo è sicuramente un obiettivo straordinario che ci si era posti.
Nel corso della discussione, a questo si è aggiunta anche una regolamentazione delle sale che può “tranquillizzare” rispetto alle preoccupazioni per le VLT, nel senso che si va verso un meccanismo di responsabilizzazione e formazione degli operatori e meccanismi tecnici in grado di intervenire sulle macchine per evitare che ci siano eccessi nel gioco e indubbiamente tutto ciò può aiutare.