Sulla vicenda di Oppido non servono polemiche

pubblicato il .

Ciò che è accaduto alla processione di Oppido è il segno più evidente di quanto la 'ndrangheta sia radicata e pericolosa. E' inquietante la sequenza temporale per cui la processione si blocca per salutare un boss proprio pochi giorni dopo la scomunica di Papa Francesco.
Leggo oggi di polemiche che non hanno ragione di esistere.
Serve una risposta forte e unitaria dello Stato e della Chiesa. Dividersi non ha senso e serve solo alle mafie.
Ognuno deve fare la propria parte e siamo certi che le istituzioni lo faranno, così come lo farà la Chiesa sotto la guida del Pontefice, che ha detto parole chiare e impegnative in tutti questi mesi contro le mafie e l'illegalità.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive