Sostegno e protezione ai testimoni di giustizia

pubblicato il .

Il Pd ha votato con convinzione la legge sui testimoni di giustizia e siamo lieti di concludere la legislatura anche con questo provvedimento. Credo che il sì unanime di quest’Aula sia il miglior viatico per questa legge, in una legislatura straordinariamente fertile e positiva nella lotta alle mafie.
Questa legge è un segnale chiaro al Paese: chi sceglie di fare il testimone di giustizia e di mettersi al servizio dello Stato troverà nello Stato un aiuto, un sostegno concreto e il riconoscimento dell’importante ruolo svolto nella lotta alle organizzazioni mafiose. E’ un provvedimento con un alto valore simbolico, ma anche un intervento pragmatico, perché essere testimone di giustizia non può e non deve andare a scapito della qualità della vita.
Per questo si garantiscono reddito, casa e procedure chiare, trasparenti ed efficaci, percorsi personalizzati che tengano conto dei rischi e dei contesti famigliari. Troppi testimoni di giustizia hanno subito troppi disagi per stare dalla parte dello Stato.
Con questa legge, altro bell’esempio di dialogo tra Parlamento, governo, associazioni, concludiamo dunque nel migliore dei modi una legislatura straordinaria sul fronte dell’antimafia, come ricordano Avviso pubblico e Libera: 24 provvedimenti approvati, dalla riforma del 416 ter, all’autoriciclaggio, agli ecoreati, al caporalato, alla riforma dell’anticorruzione a quella del Codice Antimafia e dei beni confiscati. Il voto unanime del Senato conferma l’impegno comune di tutte le istituzioni contro le mafie.

Video dell'intervento in Senato»

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive