Il reato voto di scambio c’è grazie al PD

pubblicato il .

Le dichiarazioni del senatore grillino Giarrusso sono incredibili. La realtà è molto diversa da quella che lui racconta, evidentemente ossessionato da Renzi e arrabbiato perché il Pd in questi anni con i suoi governi ha approvato norme importanti ed efficaci contro le mafie. Come l’esponente del M5s sa bene, prima di questa legge e del governo Renzi, il reato di voto di scambio politico-mafioso non esisteva. C’è stato chiesto da centinaia di associazioni nel corso della passata campagna elettorale ed è anche per questo che lo abbiamo introdotto. E’ quindi merito del governo Renzi se il voto di scambio politico-mafioso, voti in cambio di favori, è punito dal nostro ordinamento. Questa è la verità.
Se poi Giarrusso ritiene di doversi sostituire ai giudici faccia pure, ma il reato c’è. È chiaro, colpisce il voto di scambio e ha permesso alla magistratura in questi anni di condannare tanti mafiosi.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive