Evitiamo ritardi nell'approvazione del nuovo Codice Antimafia

pubblicato il .

Meglio evitare ritardi nell'approvazione del nuovo Codice Antimafia, all'esame del Senato e già approvato dalla Camera, che prevede anche il potenziamento dell'Agenzia per i beni sequestrati e confiscati.
Riguardo alle notizie in base alle quali la commissione Giustizia del Senato intende estendere le cosiddette misure di prevenzione, personali e patrimoniali, anche agli indagati per reati di corruzione, stalking e a chi partecipa ad organizzazioni terroristiche, ricordo che la questione della confisca va affrontata sapendo che non ci sono pareri univoci neppure dalle procure. E' un tema che va affrontato approfondendolo, non semplificandolo e non sull'onda di una suggestione. Penso che l'affrontare questi temi possa significare un ulteriore ritardo per l'approvazione del Codice antimafia: meglio allora scegliere un canale parallelo. Non vorrei arrivassimo a fine legislatura senza né Codice Antimafia né confisca dei beni a stalker e terroristi.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive