Grave la vicenda di Siri e l'incoerenza della Lega

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold (video).

La vicenda che ha coinvolto il Sottosegretario Siri, se sarà confermata dalle indagini, è pesante. Stiamo parlando di una vicenda che coinvolge anche quello che viene considerato il prestanome del boss Messina Denaro.
Nella vicenda che coinvolge Siri, trovo anche che emergano alcune incoerenze e alcune differenze da parte della Lega.
Quando si è aperta l’inchiesta sulla sanità in Umbria, il PD ha reagito come si doveva, cioè il Presidente della Regione ha dato le dimissioni di fronte ad accuse gravi. Le dimissioni non sono un’ammissione di colpevolezza, sarà poi la magistratura a valutare ma, politicamente, in una Regione in cui la sanità è una parte importante, di fronte ad uno scandalo di questo tipo bisogna trarne le conseguenze.
In quei giorni abbiamo visto Salvini precipitarsi in Umbria a cavalcare lo scandalo.

Il Pd chiede il ritiro del ddl Pillon

pubblicato il .

Abbiamo indetto una conferenza stampa questa mattina per presentare le iniziative che il Gruppo PD al Senato intende mettere in campo per contrastare e indurre al ritiro del DDL Pillon. Le iniziative coinvolgono tutto il gruppo del Senato.
Il gruppo PD parteciperà a tutta la discussione del DDL Pillon, ci iscriveremo tutti alla discussione per intervenire su questo tema. Faremo questa maratona e daremo fino in fondo il senso della nostra contrarietà e della nostra volontà di far ritirare il provvedimento.

Ringraziamo anche le associazioni che si stanno mobilitando contro il DDL Pillon, siamo al loro fianco e vogliamo batterci insieme a loro. Penso alla rete dei centri antiviolenza, che sono stati i primi a mobilitarsi su questo fronte; la CGIL e le altre organizzazioni che sono in piazza Montecitorio questa mattina e con cui penso che possa esserci un contributo reciproco per arrivare all’obiettivo.


Governo in perenne campagna elettorale

pubblicato il .

Dichiarazione all'agenzia di stampa Vista (video).

Il Paese è in recessione, i dati di oggi dicono che la disoccupazione aumenta e il Governo si balocca con la vicenda della Cina su cui chiediamo di venire a riferire in Parlamento al più presto ma intanto sappiamo che si è di nuovo rotto il rapporto con l’Unione Europea e sulla TAV ci si occupa di cercare di far finta di niente ma sostanzialmente si è bloccato tutto. Si chiacchiera di grandi opere ma in realtà le si stanno bloccando.
Questo è ciò che fa questo Governo: fa tutto tranne ciò che riguarda i problemi e l’interesse del Paese.
Le forze di maggioranza sono in campagna elettorale, preferiscono fare propaganda invece che occuparsi concretamente della vita degli italiani.