Il Governo istituisca un tavolo sull'emergenza cinghiali

pubblicato il .

Istituire un tavolo di confronto con le regioni e con le commissioni parlamentari sull'emergenza cinghiali, coinvolgendo tutti i soggetti interessati per definire un piano straordinario capace di affrontare la questione che è ormai molto seria. Lo chiedono i senatori del Pd al governo, con un'interrogazione rivolta ai ministri delle politiche agricole e dell'ambiente, presentata dai senatori PD nelle commissioni competenti Andrea Ferrazzi, Mino Taricco, Mirabelli, Messina, Sudano, Magorno, Sbrollini, Biti, Rojc, D'Arienzo, Vattuone, Grimani.
"Sul territorio nazionale - spiegano i senatori dem - continua l'emergenza cinghiali, una specie più che raddoppiata in 10 anni e che costituisce un danno per l'agricoltura e un rischio per le persone, perché le incursioni degli animali sulle strade causano un numero crescente di incidenti, spesso anche mortali. Solo nei primi 10 mesi del 2018 sono stati registrati 118 eventi gravi che hanno causato 10 morti e 155 feriti. L'escalation dei danni alle coltivazioni, delle aggressioni e degli incidenti è il risultato della incontrollata proliferazione dei cinghiali presenti in Italia, con una diffusione che ormai si estende dalle campagne alle città. Nonostante le promesse, finora il governo non ha fatto nulla. Per questo chiediamo un intervento immediato con l'istituzione di un tavolo che pianifichi il contenimento della specie, se necessario anche attraverso un provvedimento legislativo specifico. Un provvedimento - concludono i senatori dem - per scrivere il quale andranno coinvolti tutti i soggetti interessati".

Garantire il rispetto delle leggi che vietano movimenti di ispirazione fascista

pubblicato il .

La vicenda romana di Torre Maura a Roma, che abbiamo letto dalle cronache dei giornali, si è mostrata essere completamente fuori controllo e a questo si è aggiunta l’evidente e insopportabile strumentalizzazione da parte di forze politiche come Casa Pound e Forza Nuova, spesso presenti e attive nelle periferie romane, che hanno soffiato sul fuoco e continuano ad alimentare tensioni.
La protesta, infatti, non sembrava essere totalmente spontanea: credo che ci sia stato un ruolo da parte delle organizzazioni politiche di estrema destra che vogliono promuovere e suscitare odio sociale e razzismo e continuano a soffiare sul fuoco dell’intolleranza.
Su questo, come gruppo PD, abbiamo presentato un'interrogazione.

Testo dell'interrogazione: