Il rinnovo dei Presidenti dei Parchi

pubblicato il .

I parchi italiani sono un presidio importante di biodiversità e promuovono economia sostenibile nel nostro Paese. La loro piena funzionalità è garantita dagli organismi direttivi nella pienezza delle loro funzioni. Ora così non è. In metà dei 24 parchi nazionali i presidenti sono da rinnovare oppure da tempo sono commissariati.
Abbiamo depositato un'interrogazione parlamentare per "chiedere al ministro Costa di riferire in Commissione sul rinnovo delle presidenze delle Aree Protette e delle strategie che il suo dicastero intende assumere su questi temi".
E' necessario che il ministro con rapidità presenti un pacchetto complessivo di candidature da sottoporre alle commissioni parlamentari competenti. Sono 12 i parchi che hanno bisogno di riprendere la piena attività con la guida di presidenze autorevoli. Ne hanno bisogno i territori interessati che traggono dalla presenza e dal lavoro dei parchi occasione di crescita e di occupazione. Non si perda ulteriore tempo. Basta con gli annunci e con provvedimenti, come i condoni, che vanno nella direzione opposta.

Gli insegnanti di sostegno

pubblicato il .

Un uomo di scuola come Bussetti non può venire nell’Aula del Senato a difendere l’indifendibile, come ha fatto nel corso del Question Time rispondendo ad un'interrogazione PD, perché le sue dichiarazioni sono smentite dalla legge di Bilancio. A settembre non ci saranno le nuove assunzioni a tempo indeterminato di 40 mila insegnanti di sostegno, come era stato previsto, perché il governo M5s-Lega non ha stanziato un euro per l’integrazione scolastica degli alunni e degli studenti disabili.
Il governo del cambiamento ha cambiato il lessico: ha predisposto la formazione di 40 mila insegnanti per il sostegno. Ma formazione, fino a prova contraria, non significa assunzione. Questo vuole dire che molti bambini e ragazzi rimarranno senza i docenti di sostegno.

Testo dell'interrogazione:

Il Governo dica cosa intende fare per Silvia Romano

pubblicato il .

Dopo il sequestro di Silvia Romano avvenuto in Kenya da parte di un gruppo armato e l’arresto di quattordici persone che non avrebbero fatto parte, però, del commando che ha rapito la giovane cooperante italiana, il gruppo del Pd al Senato ha presentato una interrogazione al Ministro degli Esteri.
Nell’interrogazione ‘considerato che gli arrestati potrebbero avere avuto contatti con il gruppo di sequestratori se non addirittura esserne complici e visto che, da quanto emergerebbe dalle indagini locali, con il il passare delle ore sembra tramontare l’ipotesi che il sequestro sia opera degli Al Shabaab, gli integralisti islamici somali’ si chiede di sapere ‘quali siano le notizie di cui dispone il ministro in indirizzo riguardo il rapimento di Silvia Romano e quali iniziative intenda intraprendere per favorire la liberazione della medesima in tempi rapidi’.

Atto n. 3-00415 (con carattere d'urgenza) - Pubblicato il 22 novembre 2018, nella seduta n. 62