Sulla mafia non si fanno campagne elettorali

pubblicato il .

Intervento in Senato (video).

Sento il dovere di intervenire brevemente, perché credo che non si faccia così e che il tema della mafia non possa essere usato strumentalmente come una clava contro gli avversari politici.
Questo Parlamento, se dà il segnale che nella lotta alla mafia è divisa perché è sempre un problema degli altri, fa un grande favore alla mafia.
Lo dobbiamo sapere, perché la mafia la si combatte tutti insieme, non lanciandoci strali quando tocca a Siri o a un altro parlamentare. È giusto che la Commissione antimafia discuta.
Credo che debba discutere sulle cose reali.
Sempre a proposito di strumentalizzazione, ricordo che l'unica audizione chiesta dalla Lega in Commissione antimafia è quella dell'onorevole Delrio, che non ha alcuna pendenza penale, ma era utile audire per creare un po' di agitazione e quindi a fini strumentali in vista delle elezioni emiliane.
Adesso la senatrice Faggi, com'è suo costume, volta la schiena quando le persone parlano.
Vorrei ricordare che oggi si è riunito l'Ufficio di Presidenza della Commissione antimafia e sebbene io sarei stato d'accordo, nessuno ha posto la questione di approfondire questa vicenda, che è davvero brutta, perché stiamo parlando di una persona che aveva accesso alle carceri, anche sotto il regime dell'articolo 41-bis, e teneva rapporti con le mafie.
Bastava proporla: perché non si propone in Commissione antimafia?
Perché bisogna creare il fatto eclatante?
Perché bisogna strumentalizzare tutto?
Oggi, per esempio, abbiamo chiesto di ascoltare il procuratore di Latina, dopo aver letto una sentenza del gup da cui emergono con chiarezza episodi di voto di scambio, ma non lo usiamo per sbandierare e fare battaglia politica contro la Lega.
Lo facciamo perché riteniamo giusto approfondire alcuni temi.
Insisto, signor Presidente, e credo che la Presidenza debba essere garante di questo: sulla mafia non si fanno campagne elettorali o propaganda, ma la si batte se siamo tutti insieme; se invece diamo l'idea di essere divisi e che le Commissioni antimafia si ostacolano a seconda della convenienza, temo faremo grandi regali ai mafiosi.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive