m6

Relatore in Commissione e estensore del Parere sugli emendamenti al DDL sull'Ilva

Approvato in 14° Commissione del Senato (Politiche dell'Unione Europea) il parere non ostativo con osservazioni sugli emendamenti riferiti al Disegno di Legge sull'Ilva di Taranto di cui ero Relatore.

Schema di Parere approvato dalla 14a Commissione permanente (Politiche dell’Unione europea) sugli emendamenti riferiti al Disegno di Legge N. 1733 Conversione in legge del decreto-legge 5 gennaio 2015, n. 1, recante disposizioni urgenti per l'esercizio di imprese di interesse strategico nazionale in crisi e per lo sviluppo della città e dell'area di Taranto.

La Commissione, esaminati gli emendamenti riferiti al disegno di legge in titolo,

preso atto che, con sentenza del 30 gennaio 2015, il Tribunale fallimentare di Milano ha dichiarato lo stato di insolvenza dell’ILVA di Taranto, visto che non sussistono né mezzi propri né affidamenti da parte di terzi che consentano di soddisfare regolarmente le obbligazioni e di far fronte, contestualmente, all’attuazione del piano ambientale approvato con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 14 marzo 2014;

Relatore in Commissione e estensore del Parere sul Disegno di Legge sulla biodiversità agraria e alimentare

E' stato approvato in Commissione Politiche dell'Unione Europea del Senato il parere inerente il Disegno di Legge sulla tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare, di cui ero Relatore.

Parere approvato dalla 14a Commissione permanente (Politiche dell’Unione europea) sul Disegno di Legge (1728) Deputato CENNI ed altri. - Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare, approvato dalla Camera dei deputati.

La Commissione, esaminato il disegno di legge in titolo,

considerato che esso richiama la normativa dettata dalla Convenzione internazionale di Rio de Janeiro sulla biodiversità e dalle direttive europee in materia, e provvede a stabilire un compiuto sistema di tutela della diversità biologica nel settore agroalimentare;

ricordato che la Convenzione sulla biodiversità, stipulata nell’ambito della Conferenza della Nazioni Unite sull’ambiente e lo sviluppo, tenutasi a Rio de Janeiro nel giugno 1992, è volta al triplice obiettivo della conservazione della diversità biologica, dell’utilizzazione durevole dei suoi elementi, e della giusta ed equa ripartizione dei vantaggi derivanti dallo sfruttamento delle risorse genetiche.

Il vuoto dietro Pisapia? D’Alfonso dice stupidaggini

Intervista rilasciata a Maurizio Giannattasio e pubblicata dal Corriere della Sera (Edizione Milano).

Polemica sulle comunali. La replica all’Assessore: il PD è una risorsa insostituibile.

Franco Mirabelli, lei oltre che senatore fa parte della Direzione Nazionale del PD. Che ne pensa delle parole dell’Assessore D’Alfonso sulla necessità di ricandidare Pisapia a Sindaco di Milano perché non esiste ancora una classe politica dirigente all’altezza?
«Dire che Pisapia deve ricandidarsi perché dietro di lui c’è il vuoto è una stupidaggine. Credo che Giuliano Pisapia debba ricandidarsi perché ha governato bene la città in un momento difficile, nel pieno della crisi economica, che ha condotto altrettanto bene l’avvicinamento ad Expo e ha fatto ripartire la città».
Il perimetro delle alleanze prospettato da D’Alfonso è il modello Milano, quello che ha portato alla vittoria Pisapia nel 2011: la sinistra e la borghesia illuminata. Il PD è d’accordo?
«D’Alfonso sa benissimo che la strada scelta insieme resta quella di costruire un centrosinistra forte allargato al civismo. E Pisapia è consapevole che l’autorevolezza del gruppo dirigente del PD è una risorsa insostituibile per costruire questo percorso. Invece di fare provocazioni bisogna concentrarsi su due aspetti».