Sarebbe importante migliorare i regolamenti delle Camere

Bene ha fatto Sabino Cassese, sul Corriere della Sera, a ricordare il disegno di legge presentato da Luigi Zanda a inizio legislatura per la modifica dei regolamenti parlamentari.
Io credo che quelle norme aiuterebbero il processo legislativo e renderebbero il Parlamento più efficiente. Anche alla luce del risultato del referendum costituzionale, rendere migliore la qualità del lavoro delle nostre Camere mi sembra un obiettivo condivisibile da tutte le forze politiche.
Impedire la frammentazione, imporre una regolamentazione più stretta all’uso dei decreti legge e dei maxiemendamenti, inserire l’istituto della sfiducia costruttiva aiuterebbe l’efficacia dell’azione legislativa e la stabilità del Parlamento.
Certo, siamo alla fine della legislatura e i tempi sono stretti, ma sono convinto che se c’è una volontà condivisa sia possibile arrivare all’approvazione rapida di norme ordinarie che farebbero fare però un salto di qualità straordinario all’efficienza del nostro sistema bicamerale.

Le mafie nel Nord Milano

Intervista pubblicata da La Città di Cinisello.

Quali sono le dimensioni del fenomeno mafioso nel milanese e nel Nord Milano in particolare?
Quella di studiare il fenomeno delle presenze mafiose al Nord è stata una priorità per la Commissione Antimafia in questa legislatura. Dal lavoro fatto, guardando alle inchieste della magistratura, girando i territori e con l'aiuto prezioso dell'Università e di Nando Dalla Chiesa, abbiamo capito che le mafie e, in particolare, la ‘ndrangheta calabrese non solo si sono infiltrate in Lombardia ma si sono insediate in molti territori anche del milanese e del Nord Milano. I summit di Paderno con le iniziazioni, insieme ai numerosi arresti nel legnanese fino allo scioglimento per mafia del Comune di Sedriano la dicono lunga su quanto siano penetrate le mafie. La Lombardia è la quarta Regione italiana per beni confiscati. Qui le mafie investono nell'economia, nel commercio, nella finanza, nel gioco d'azzardo e nei compro oro. Qui gestiscono lo spaccio di droga ma anche sistemi di false fatturazioni e l'usura.

Il ruolo del Pd nel nuovo scenario che si sta delineando

Articolo pubblicato su Huffington Post.

Nei mesi scorsi avevamo guardato al congresso e alle primarie come ad un’occasione di rilancio della proposta politica del PD e va sottolineato che questo obiettivo è stato raggiunto. Adesso occorre consolidare questo dato.
L’auspicio è che ciò possa avvenire con le elezioni amministrative di giugno. Dalle urne, infatti, il PD si aspetta di uscire positivamente, mostrando segni di ripresa, di consolidamento e anche di radicamento su tutto il territorio nazionale e questo sarebbe un ulteriore passo avanti importante.
È evidente però che, se vogliamo consolidare il risultato ottenuto alle primarie, occorre rafforzare la proposta politica. Il PD, che ha ritrovato un po’ di vitalità con il congresso, deve quindi spendere una parte di sé nella valorizzazione degli anni di Governo che ha guidato, compreso quest’ultimo Governo che sta completando delle riforme importanti.